slide-puzzle

Il tema della riforma delle autonomie ha assunto nella discussione politica un ruolo di assoluto rilievo che pone all’attenzione delle istituzioni e delle comunità locali una questione non più rimandabile: la riorganizzazione degli assetti istituzionali. “Unirsi per crescere” è lo slogan della conferenza programmatica dell’Unione Comunale del Partito Democratico di Pontassieve che si terrà il prossimo 23 gennaio e sintetizza la posizione e l’indirizzo che come Partito e Amministrazione vogliamo intraprendere.

L’Unione dei Comuni, di cui Pontassieve fa parte, ha perso la sua funzione principale perché la Città Metropolitana è diventata di fatto l’organo preposto a svolgere funzioni di raccordo sovra comunali e a fare scelte strategiche. I motivi che in passato ci hanno portato a credere nell’Unione dei Comuni come strumento migliorativo per la governance territoriale, sono gli stessi che oggi ci fanno guardare a nuovi assetti istituzionali per giocare un ruolo da protagonisti all’interno della Città Metropolitana.

Pensiamo sia doveroso superare l’Unione e intraprendere un percorso di fusione con i Comuni che si renderanno disponibili, in un quadro di inalterata unione politica, ma che al contempo sappia valorizzare anche nuovi e proficui rapporti con aree ad oggi non presenti.

Il Sindaco e il Partito Democratico, come da programma di mandato, hanno già espresso la volontà di partire dal nucleo dei Comuni di Rufina e Pelago e della Valdisieve per intraprendere un serrato confronto sulla opportunità di arrivare alla fusione, anche se ad oggi la disponibilità più impegnata arriva dal Comune di Rignano sull’Arno.

La conferenza programmatica del prossimo 23 gennaio e l’imminente avvio della discussione sul nuovo piano strutturale che disegnerà la Pontassieve del futuro, rendono le decisioni non più rimandabili.

Pontassieve ha una posizione di naturale cerniera con il territorio fiorentino. Attraverso la collaborazione politica e istituzionale con aree a noi prossime che ad oggi non sono nell’attuale assetto istituzionale, possiamo avere un ruolo strategico, soprattutto nel pianificare le infrastrutture necessarie e nel fornire servizi qualificati di supporto alla città. In quest’ottica il nostro sguardo non può che essere rivolto verso Firenze come comune e come città metropolitana.

f.to
Monica Marini, Sindaco di Pontassieve
Stefano Gamberi, Segretario Comunale Partito Democratico
Marco Passerotti, Capogruppo Partito Democratico

The following two tabs change content below.
Pd Comunale Pontassieve
Unione Comunale dei Circoli del Partito Democratico sul territorio di Pontassieve. Account di servizio.